LANGHE, ROERO E MONFERRATO

1 - 3 Days
TYPOLOGIES
DIFFICULTY

Low

MIN. AGE

Da 600

Un'esperienza unica

Distese collinari a perdita d'occhio, antichi borghi e castelli arroccati, un susseguirsi di dolci pendii  coltivati a vite i cui filari disegnano rigorose geometrie: sono questi i magnifici scenari delle Langhe, del Roero e del Monferrato, divenute Patrimonio dell'Umanità.

Il paesaggio delle colline centrali del Piemonte è stato riconosciuto dall’Unesco come paesaggio culturale di eccezionale bellezza, caratterizzato da una tradizione storica antica legata alla coltura della vite e a una vera e propria “cultura del vino”, profondamente radicata nella comunità.

ingressi museali

incluse

Adatto per bambini

possibilità di noleggio biciclette, e-bike

possibilità di noleggio auto, mini van e ricarica auto elettriche.

Garanzia aria condizionata

Incluso nella tariffa

assicurazione RC

pranzo

cancellazione entro 48 ore prima

servizi NON inclusi

tutto quello che non è specificato come incluso

Assicurazione bagaglio

Tour Map

AREA PER AREA

Quando si pensa alle Langhe, al Roero e al Monferrato vengono in mente dolci colline ricoperte da vigneti, piccoli paesi circondati dai campi, chiesette e castelli medievali, profumi di vino, tartufi e castagne... In generale, viene in mente una sensazione di tranquillità mista a bellezza: perché il territorio compreso tra le province di Alessandria, Asti e Cuneo è davvero un microcosmo di ambienti diversi dove uomo e natura da secoli vanno a braccetto. Ma - soprattutto se non ci si è mai stati - quali luoghi scegliere, tra i tanti, per un weekend o una settimana di vacanza?. Ecco i nostri consigli. L'Unesco lo ha decretato nel 2014: i paesaggi vitivinicoli di Langhe, Monferrato e Roero sono meritevoli del riconoscimento di Patrimonio dell'Umanità. Sei zone specifiche, in 29 Comuni diversi, sono state premiate per la loro storia e per l'indissolubile legame tra uomo e paesaggio; ed è da qui che si può partire alla scoperta di una ricchezza che va oltre i confini del Piemonte e che diventa di importanza mondiale. .

LANGHE DEL BAROLO - valorizza il prodotto forse più celebre delle Langhe: d'obbligo una visita al castello di Barolo per imparare qualcosa di più.

CASTELLO DI GRINZANE CAVOUR - nel Comune omonimo, è sede tra l'altro dell'enoteca regionale piemontese

COLLINE DEL BARBARESCO - dove si coltiva l'uva nebbiolo e si producono Barbaresco, Barbera, Dolcetto, Nebbiolo

NIZZA MONFERRATO E IL BARBERA - vitigno Barbera, varietà coltivata da oltre 500 anni nel territorio piemontese, racchiudendo nel suo perimetro la porzione territoriale più significativa del sistema produttivo, culturale e paesaggistico della D.O.C.G. Barbera d’Asti

CANELLI E L'ASTI SPUMANTE - a Canelli si visitano le cattedrali sotterranee delle cantine storiche di produzione dello spumante